Risultati da record per il Crowdfunding italiano

Un altro trimestre da record per l’equity crowdfunding italiano, grazie al quale sono stato raccolti, nei primi tre mesi dell’anno, 13,2 milioni di euro in 35 campagne, oltre il doppio dello stesso periodo del 2018 (+120%).

Dario Giudici, ceo di Mamacrowd, piattaforma di crowdfunding spiega «L’equity crowdfunding è un nuovo canale per reperire capitale di rischio a cui le imprese italiane guardano con sempre maggiore interesse […] L’imprenditore italiano è tradizionalmente restio ad aprire il capitale a investitori esterni, ma con l’equity crowdfunding si possono ottenere risorse senza avere ingerenze nella governance dell’azienda, che rimanda saldamente nelle mani dell’imprenditore.>>.

Il crowdfunding rispetto agli strumenti finanziari tradizionali rappresenta un’occasione di diversificare i portafogli che consentano rendimenti superiori.

Il Crowdfunding non è soltanto un’alternativa al credito bancario per le startup: << In Italia c’è un generale problema di sottocapitalizzazione delle aziende e le banche difficilmente concedono prestiti ad aziende che, per quanto interessanti, non sembrano disporre di mezzi propri sufficienti a far fronte al debito. Il crowdfunding interviene proprio nel fornire questi mezzi alle aziende, facilitando l’accesso al credito>>.

La Consulting for innovation, per facilitare il percorso di avvicinamento tra banche e imprese, utilizza anche approcci innovativi, grazie al suo pool di professionisti specializzati, mediante strumenti come crowdfunding, peertopeer, landing, alternativi al sistema creditizio tradizionale.