Agenzia delle entrate: Pace fiscale, finalmente al via le domande on-line per la chiusura liti.

L’attesa è terminata, finalmente da ieri è possibile inoltrare le domande per la definizione delle liti fiscali, tramite i servizi telematici.

Per fare domanda si utilizza il modello approvato 18 febbraio, con provvedimento 39209/19.

La presentazione della domanda e il pagamento degli importi deve essere effettuato entro il 31 maggio 2019. Se gli importi dovuti superano i mille euro è possibile effettuare il pagamento rateale, con un massimo di 20 rate trimestrali, con scadenza della prima rata entro il 31 maggio 2019.

Sul pagamento delle rate successive alla prima si applicano gli interessi legali nella misura del 0,8% annuo.

Aspetto da sottolineare è che la definizione non comprende la restituzione delle somme già versate anche se eccedenti rispetto a quanto dovuto.

Per ciascuna lite autonoma, quindi relativa al singolo atto, va presentata una domanda distinta, esclusivamente tramite presentazione telematica.

La trasmissione va effettuata:

  • dai contribuenti abilitati ai servizi telematici dell’Agenzia delle entrate
  • incaricando personale abilitato, quale, ad esempio, un commercialista, o un consulente del lavoro
  • recandosi presso uno degli uffici dell’Agenzia delle Entrate, che attesta la presentazione della domanda consegnando al contribuente la stampa del numero di protocollo.

CONSULTING FOR INNOVATION, mette a disposizione il suo team di professionisti specializzati, si propone di essere un partner per le imprese e i cittadini, operando con professionalità e affidabilità, al fine di accompagnare e supportare  il cliente.

Fonte IL SOLE 24 ORE