Crescita delle imprese: si punta sulle forme di finanza alternative

Tra gli interlocutori delle imprese, quando si tratta di trovare forme di finanziamento siamo abituati a pensare alle banche. Eppure non ci sono solo loro, esistono diverse forme alternative per poter finanziare una PMI. Metodi che nel resto d’Europa sono già noti e sfruttati.

Tra cui:

  • il private equity

Consiste nell’investimento in una società non quotata a medio termine, sottoscrivendo azioni di nuova emissione, apportando nuovi capitali all’interno della stessa.

  • il venture capital;

Consiste nell’ apporto di capitale da parte di un investitore per finanziare l’avvio o la crescita di un’attività in settori ad elevato potenziale di sviluppo. Forma di matrice tipicamente anglosassone, ha ricevuto un nuovo impulso in Italia con la legge di Bilancio 2019

  • il private debt.

Ricorso al debito alternativo rispetto al bancario, attraverso forme semplici quali minibond, sono ormai per convenzione i titoli obbligazionari di dimensioni sino ai 50 milioni emessi dalle classiche pmi, ma anche titoli obbligazionari più strutturati e direct lending, cioè l’attività di erogazione diretta di finanziamenti da parte di soggetti che non sono banche e che sono invece fondi di investimento alternativi specializzati.

 

L’accesso al credito alle imprese è difficoltoso soprattutto a causa di una forte asimmetria informativa tra i nuovi criteri di valutazione del merito creditizio e le metodologie di gestione delle relazioni da parte del sistema imprenditoriale, figlie di un metodo di fare e gestire l’impresa ormai superato. L’accesso al credito alle imprese va dunque programmato, pianificato, curato nei minimi dettagli.

Consulting for innovation, con il proprio Team di professionisti, punta ad eliminare queste asimmetrie per  facilitare il percorso di avvicinamento delle imprese attraverso due tipologie di approccio: una più tradizionale rivolto al dialogo con il sistema bancario; l’altra mediante l’utilizzo di strumenti di origine anglosassone (crowfunding, peer to peer landing, ecc) alternativi al sistema creditizio tradizionale.

Fonte: il SOLE 24 ORE