Pmi: l’innovazione fa la differenza?

Come emerge da numerose ricerche il mondo delle Pmi di tutta Europa sta attraversando, ormai da tempo, un periodo di cambiamenti che non accenna a fermarsi. Il fulcro di queste trasfomazioni riguarda le innovazioni tecnologiche, considerate ormai una condizione necessaria per avere successo in un mercato sempre più evoluto.

Come riporta in un intervista Edward Gower-Isaac, Vice President, Business Process & Application Services, Ricoh Europe

<< Il mercato si muove velocemente e non aspetta nessuno. Temo quindi che molte Pmi si stiano attardando eccessivamente e pertanto non riusciranno a reagire ai cambiamenti in atto. Così facendo, rischiano però di perdere il controllo sul proprio futuro. È dunque necessario che queste aziende si trasformino rapidamente e in modo efficace per riuscire a stare al passo con le nuove esigenze dei clienti e del mercato >>.

I consumatori sono l’indice fondamentale del cambiamento, perciò la maggioranza delle aziende vede l’innovazione tecnologica come una priorità. È necessario, però, considerare quelli che sono gli obiettivi di una Pmi ed il contesto nel quale si trova, per poter sfruttare a proprio vantaggio le tecnologie a disposizione. Ogni settore ha le proprie esigenze, ma il cambiamento è presente ormai in ogni ambito. Dal settore amministrativo, che con il supporto adeguato consente una riduzione sostanziale delle tempistiche a quello produttivo con una riduzione dei costi.

L’impresa, quindi, ha sempre più necessità di una consulenza specializzata. La differenza sostanziale sta nei professionisti, oltre che essere preparati e specializzati devono soprattutto essere aggiornati costantemente, in linea con i cambiamenti in continua evoluzione.

La Consulting for innovation considera la formazione come un momento fondamentale per ogni Pmi. Con il suo team di professionisti, specializzati e in continuo aggiornamento, fornisce supporto alle imprese, sviluppando per ognuna di esse, la strategia più adatta per ogni esigenza.

 

Fonte https://www.lineaedp.it/news/40252/perche-le-pmi-dovrebbero-puntare-allinnovazione/#.XH5dxrpKhPY