rating_advisory

Agevolare l’accesso al credito delle imprese: il Rating Advisory

Il rapporto tra banche e impresa è sempre stato un punto focale per ogni imprenditore. Recentemente è stato interessato da novità con l’entrata in vigore del regime imposto da Basilea 3, che stabilisce una gestione del credito più prudente da parte delle banche. Questo cambiamento pretende dalle imprese un’adeguata pianificazione finanziaria ed un maggiore livello di attenzione nei confronti dei fattori che influenzano il rating creditizio. 

Si chiama “ Rating Advisory” l’attività svolta attraverso un servizio di consulenza continuativa e strategica per le imprese, che focalizza l’analisi su alcuni aspetti specifici della gestione aziendale, per migliorare il merito creditizio.

Di accesso al credito bancario e dell’attività di “Rating Advisory” si è parlato agli incontri formativi per imprenditori, tenuti dalla Consulting for innovation mensilmente. Un corso di formazione per Imprenditori, che fornisce gli strumenti innovativi e attuali per gestire al meglio la propria impresa. Durante il Corso si è spiegata l’importanza della redazione di un Dossier Rating e del servizio di consulenza continuativa, il “Rating Advisory”. Sono ancora pochi gli imprenditori che comprendono l’importanza di un buon rapporto banca – impresa, ma soprattutto che si rivolgono ai professionisti per avere un’adeguata pianificazione finanziaria e un elevato livello di attenzione nei confronti dei fattori che influenzano il rating creditizio.

Gli aspetti analizzati durante il servizio di Rating Advisory sono:

  • Determinazione del merito creditizio dell’azienda attraverso l’analisi degli ultimi 4 bilanci e della Centrale dei rischi di Banca d’Italia;
  • Verifica dei requisiti per l’accesso allo strumento di agevolazione di cui alla Legge 662/96 (Fondo di garanzia gestito da MCC);
  • Possibilità di utilizzare gli strumenti di agevolazione previsti da Industry 4.0;
  • Verifica del corretto utilizzo delle linee di credito sia per finanziare il capitale circolante che per finanziare gli investimenti in immobilizzazioni;
  • Verifica delle garanzie rilasciate al sistema creditizio al fine di accertare che siano congrue rispetto alle linee di credito concesse dagli Istituti di credito;
  • Verifica con cadenza trimestrale delle condizioni bancarie applicate dal sistema creditizio (Bank Controller) e dei dati riportati nella Centrale Rischi di Banca d’Italia al fine di assicurarsi che le segnalazioni vengano effettuate in maniera corretta dal sistema creditizio.

Non si tratta di una analisi sporadica da dover fare, ma di un monitoraggio periodico continuo da parte del professionista che assiste l’impresa, con report periodici ed esaustivi.

La Consulting for Innovation, società di consulenza proattiva alle imprese, attraverso il suo team di professionisti, offre una periodica valutazione del merito creditizio della PMI in linea con i criteri applicati dal sistema creditizio, ed inoltre una capacità proattiva di analisi che risponde a pieno alle nuove esigenze del sistema bancario di valutare efficacemente i propri clienti.